Nuove Uscite Philology Jazz

•September 2, 2011 • Leave a Comment

 

Cover-465

Back-cover-465

Cover-462

Back-cover-462

Cover-463

Back-cover-463

Cover-455

Back-cover-455

Cover-700

Back-cover-700

Cover-460

Back-cover-460

Due nuove uscite Philology

•January 27, 2011 • Leave a Comment

 

MEMORIE DI STANDARDS

DI LIBERTO/COSSU/RUSSO

Cover-450

Back-cover-450

 

CHALLENGE

EUGENIA MUNARI

Cover-457

Back-cover-457

JAZZFRIENds for EMERGENCY su Rai International

•May 22, 2010 • Leave a Comment
 

Domenica 23 Maggio notte, dalle 0,20 in poi, verrà presentato  il progetto "Jazzfriends for Emergency" (prodotto dalla Philology Records) durante la trasmissione "Notturno Italiano" Su Rai International.

Questo il link per ascoltare la trasmissione
http://www.international.rai.it/raitalia.tv/programma.php?cat=13

http://jazzfriendsfestival.wordpress.com/jazzfriends-for-emergency/ per ulteriori info sul progetto

Ricordiamo a quanti volessero contribuire alla causa di Emergency, che possono avere il cd in omaggio facendo una donazione "minima" di 10 euro (che verranno devolute in toto ad Emergency) più 2 euro di spedizione (per ciascun cd ).
La donazione va fatta sul conto dell’
Associazione Culturale Eccetera
che provvederà poi a girare la somma ad Emergency
il conto corrente postale é

cc postale 65399917
Intestato all’ Associazione Culturale Eccetera
Come causale potete indicare
Donazione CD pro EMERGENCY

Una volta effettuato il versamento potete inviare la scansione della ricevuta all’indirizzo info@jazzfriends.it riusciamo a ridurre i tempi di invio.

Rosanna Fedele – “What is it For”

•May 13, 2010 • Leave a Comment

 

copertina copia

Back cover bianca nuova

Norberto Tamburrino – Reflection(s) On Monk

•April 14, 2010 • Leave a Comment

 


Philology – W 436.2 – 2009

Norberto Tamburrino
Reflection(s) On Monk
1. The Room Of Illumination
2. Out Of A Blue Reflection
3. The Latin Way Of Freedom
4. New Years Of Soul
5. Hearts in Expansion
6. Good Times Of Lucy (Song For My Baby)
7. Crepuscule With Nellie
8. Situazione Tipica Autunnale
9. All the things you are

Norberto Tamburrino – pianoforte, tastiere, effetti
J.d. Allen – sax tenore
Joseph Lepore – contrabbasso
Bruce Cox – batteria
Francesco Mariella – contrabbasso

web: www.philologyjazz.it
email: philology@philologyjazz.it
Phone : +39 733 236148
Fax : +39 733 271988
Mobile : +39 333 9659646

Reflection(s) on Monk

è il nuovo album del pianista tarantino Norberto Tamburrino, uscito nel 2008 per la Philology. Già dal titolo si può ben comprendere l’intenzione di omaggiare il grande Thelonious Monk, ma Tamburrino sceglie di farlo da un punto di vista del tutto personale, non rileggendo e reinterpretando banalmente i numerosi standard monkiani, ma piuttosto partendo dalla lezione e dall’eredità lasciata dal pianista per comporre e sviluppare i brani contenuti in questo interessante album. L’influenza del geniale musicista statunitense è stata fondamentale nell’approccio allo strumento di Tamburrino, come già si era potuto apprezzare nel suo precedente lavoro "Prigioniero del mare", album che vedeva protagonista la stessa valida formazione di questo naturale proseguimento fatto di sette brani originali, tutti a firma del leader, intervallati da una Crepuscule With Nellie eseguita in piano solo e dalla conclusiva All the things you are, in cui i quattro si spostano in questo caso in un terreno più vicino a Bud Powell.

Registrato in momenti diversi tra gli studi Newyorkesi e quelli della sua città natale Taranto, Tamburrino riesce a dar vita ad un album che si mantiene sempre vario e interessante, sia nei vari momenti di piano solo sia in quelli in quartetto, sfruttando sapientemente l’interplay ormai consolidato con i suoi compagni. Aiutato da una ritmica di assoluto valore formata dal contrabbasso di Joseph Lepore e la possente batteria di un eccellente Bruce Cox, il disco appare subito dalle svariate sfaccettature già dal brano di apertura: dopo un intro più intimo in cui risalta la bella voce del tenore di J.D. Allen colorata dai tasti di Tamburrino, il brano prende corposità e vigore dall’entrata sostenuta della sezione ritmica. La seguente Out of A Blue Reflection si rifà apertamente alla scrittura monkiana senza comunque mancare mai di una certa originalità. In The Latin Way Of Freedom il quartetto riesce sapientemente a miscelare sapori latini con quelli più convenzionalmente bop, mentre degni di nota sono anche i brani eseguiti in solitudine da Tamburrino in cui è completamente libero di esprimere le sue idee, o l’intensa Hearts in Expansion accompagnato dalle sole corde di Francesco Mariella.

Non solo un semplice omaggio al pianista statunitense dunque, ma un album davvero riuscito che strizza sì l’occhio al passato ma con una ragguardevole personalità.
Luca Labrini per Jazzitalia

Jazzfriends for Emergency

•April 12, 2010 • Leave a Comment

 

Un breve articolo su Musica Jazz di Aprile, relativo al cd realizzato da www.winitalia.com e PhilologyJazz il cui ricavato è tutto devoluto a www.emergency.it ( per ordinare il cd scrivere a info@jazzfriends.it ).

musicajazzaprile2010web

House of Art Rasul Siddik | Philology Jazz Records (2009)

•April 11, 2010 • Leave a Comment

 

By Clifford Allen

Clifford Allen wishes he could’ve shared a loft at 27 Cooper Square in 1966.
More about Clifford.

The idea of playing free within a set of modes or changes is certainly nothing new in the world of creative music, but it can still be striking when a musician talks about following in the footsteps of Charlie Parker or Max Roach as such. To hear music like that of Paris-based trumpeter Rasul Siddik and his Now! Artet is an instant reminder of how truly vanguard playing can exist in timeworn formats.

For House of Art‘s seven original pieces, the Artet consists of drummer John Betsch, saxophonist Ghasem Batamuntu, bassist James Lewis and either Bobby Few or Katy Roberts on piano. "Impulse" begins with a taut and condensed Betsch solo, a thematic improvisation presaging the theme. Siddik’s head arrangement, lilting but reared back, is reminiscent of the Sonny Simmons-Barbara Donald juggernaut, his terse, throaty and fragmented cry skittering across Roberts’ chordal outlines and rhythmic rejoinders. Where Siddik is thin and loose, Batamuntu’s soprano empties with arpeggiated flurries and concentrated flame. An insistent vamp and churchy head is placed alongside airy rhythms on the title track, which quickly morphs into dissonant blats, Siddik and Batamuntu trading crunched and sputtering volleys.

The addition on two tracks of volcanic and encyclopedic pianist Bobby Few is of particular note. His ominous poise and deep gospel-Romantic superimpositions turn ears on the ballad "Shirley’s Delight." In fact, the inclusion of a chordal instrument tempers what might otherwise move headlong into free-for-all territory. Closing with "Traveling East," percussionist Rai Bonini augments the group, a simple processional theme fleshed out with little instruments, pinched brass and soprano snaking through a meaty walk. It’s taken three decades for Siddik to release a leader date and the wait has been well worth it.

Track listing: Impulse; House of Art; Shirley’s Delight; Hop Jumpin’; Song for Tomorrow; Evidence of Bliss; Travelling East.

Personnel: Rasul Siddik: trumpet, flugelhorn, percussion, bamboo flute, ney; Ghasem Batamuntu: tenor and soprano saxophones; Katy Roberts: piano (1, 2, 5); Bobby Few: piano (3, 4); James Lewis: bass; John Betsch: drums; Rai Bonini: percussion, birdcall (7).
Style: Modern Jazz

Visit Rasul Siddik on the web.

 
Follow

Get every new post delivered to your Inbox.

Join 69 other followers